Monopolista

Monopolista 1- di Luca dal Pia
foto (C) Luca Dal Pia
domenica 10 febbraio 2019, ore 18:00

Monopolista

un progetto di quotidiana.com
con Roberto Scappin e Paola Vannoni
produzione quotidianacom/Kronoteatro
con il sostegno di Regione Emilia Romagna

Due figure all’inseguimento di successo e denaro, ma totalmente incapaci – per natura e cultura – di farne una ragione di vita. Come reagire al senso di fallimento dopo anni trascorsi a navigare in una mediocre e infruttuosa onestà?
C’è sempre una soluzione se si è disposti a dare un senso nuovo alla vita.
Il Monopoli è una risposta. Una scuola di vita. Che incarna alla perfezione i paradigmi del nostro tempo: sfida, spietatezza, sopraffazione.
Lo scopo è restare l’ultimo giocatore, mandando a rotoli gli altri. È questa caratteristica spietata che vorremo mostrare con la giusta, innocente soavità.
Le regole sono semplici. Soldi, contratti, un banchiere. Comprare, vendere. Tasse. Ipoteche, prigione e soprattutto: bancarotta!

Ci siamo confrontati con il concetto di dominio, prevaricazione, sfruttamento. Termini che puntellano il percorso sempre più degradante dell’umano. Prefiggersi traguardi di monopolio su cose e persone.
Sfida, spietatezza, sopraffazione. Sono queste le parole chiave del terzo millennio o è necessario riscrivere le regole del gioco?

 

BIO – quotidianacom

Roberto Scappin e Paola Vannoni fondano nel 2003 quotidianacom
La ricerca del proprio linguaggio si intreccia al percorso di produzione dei testi. Nel 2008, con la Trilogia dell’inesistente, la compagnia esprime compiutamente il proprio teatro. Il Primo episodio, Tragedia tutta esteriore, vince il premio Stefano Casagrande (Teatri di Vita). Compongono la Trilogia Sembra ma non soffro (2010) e Grattati e Vinci (2011); seguirà nel triennio 2014-16 la Trilogia Tutto è bene quel che finisce: L’anarchico non è fotogenico (2014), Io muoio e tu mangi (2015), Lei è Gesù (2016).

Sembra ma non soffro, L’anarchico non è fotogenico e Io muoio e tu mangi sono stati segnalati al Premio Ubu da Graziano Graziani, Lorenzo Donati, Renato Palazzi, Gigi Giacobbe come “migliore novità drammaturgica”.
Nel 2017 la compagnia produce Monopolista. Il lavoro ha debuttato a Kilowatt festival 2017. Una forte motivazione politica è alla base del loro teatro, affrontare le cose da un punto di vista scomodo. Lo sgomento di come siamo.

 

indietro
Annunci